LE ISCRIZIONI AL MOMENTO SONO CHIUSE

Riapertura delle porte al Master Online in Comunicazione Analogica ancora da DEFINIRE

Se vuoi ricevere Ulteriori Informazioni sul Mio Esclusivo Percorso di Crescita Personale e Professionale Specifico Sulla Comunicazione Analogica Con l'Inconscio, Puoi Cliccare il Pulsante VERDE qui sotto e Registrarti alla Lista di Attesa. Potrai così anche ricevere tutti i vantaggi e i benefici che di solito offriamo a chi si trova nei primi posti della graduatoria

Registrati Alla Lista di Attesa >CLICCA QUI
90% Completato

Compila il modulo qui sotto per ricevere ulteriori dettagli e una notifica appena riapriremo
le porte del Master Online...

Finalmente nasce l'unico e il più esclusivo Master in Comunicazione Analogica Strategica per imparare TUTTO sul Linguaggio Segreto dell'Inconscio

"Scopri Come e Cosa Fare per Prendere il TOTALE CONTROLLO della  Comunicazione NON VERBALE Per Avere più Successo Nella Vita e Nel Lavoro Attraverso la Conoscenza Del Linguaggio Segreto dell'Inconscio!"

Grazie alla Comunicazione Analogica chiunque (anche se inizia da zero) è in grado di acquisire queste capacità, senza fatica!

Capacità che ti saranno utili per tutta la vita!!

arrow
1
  • Capire meglio le persone, (leggerle come un libro aperto)...anche se stanno cercando di nascondere i loro segreti...
  • Comprendere (in tempo reale) cosa sta pensando veramente di te il tuo partner, tuo figlio, il tuo amico, il tuo collega di lavoro, una persona appena conosciuta, il tuo cliente, anche se non parla...
  • Individuare (in tempo reale) cosa pensa il tuo interlocutore dei tuoi argomenti o delle tue azioni (se è interessato o annoiato), in modo da anticipare le sue mosse, gestire meglio il tuo rapporto con chi mente e ad evitare che altri ti ingannino...
  • Percepire se la persona con cui stai dialogando, è interessato a te in modo da non cadere nella trappola di chi vuole approfittare di te...
  • Smascherare chiunque ti sta mentendo o manipolando, ancora prima che smetta di parlare, anche se ti sta sorridendo o ti sta facendo un complimento...
  • Conoscere in anticipo la tipologia comportamentale (riconoscere la personalità) in modo da capire cosa possiamo aspettarci da lui o da lei...
  • Capire meglio cosa si nasconde dietro al comportamento di una persona...
  • Capire quali sono i dettagli a cui prestare attenzione durante una conversazione
  • Come capire se chi avete davanti vi sta raccontando la verità o l'ennesima bugia...
2
  • Individuare le chiavi di accesso immediate all'emotiva, per sensibilizzare l'inconscio delle persone e indurre in tempi brevi uno stato di comunicazione profonda, arrivando rapidamente al turbamento originario della persona...
  • Stimolare emotivamente la parte inconscia delle persone con cui interagisci per acquisire potenziale Emotivo al fine di diventare una persona Più Attraente, Più Carismatica e Più Importante ai loro occhi, in modo da creare un feeling con loro in pochi secondi e influenzarle positivamente, in maniera naturale...
3
  • Modellare la tua comunicazione e il tuo comportamento, in base ai feedback analogici ricevuti, in modo da adattarla alle effettive reazioni emotive del tuo interlocutore così che possa percepire, a livello inconscio, com’è piacevole e stimolante stare insieme a te rendendo, di conseguenza, più facile e naturale far accettare e assecondare le tue richieste e, di conseguenza, soddisfare più rapidamente i tuoi desideri, offrendo nello stesso tempo un “servizio analogico” all’inconscio alla persona con cui stai interagendo.

Ecco 2 dei tantissimi esempi di risultati di chi ha imparato il linguaggio segreto dell'inconscio

Enzo Alessi: Industria

Maria Rita: ingegnere

E' un dato di fatto.

Nelle attuali società occidentali il bisogno primario non è più la mera sopravvivenza, ma la qualità della vita...

Da qualche decennio a questa parte stiamo comprendendo che la salute non è solo assenza di malattia, ma qualcosa di molto più complesso e la qualità della nostra vita e il suo successo dipende, in gran parte, dalla quantità e dalla qualità delle nostre relazioni interpersonali.

Come afferma anche Aristotele le relazioni sono una parte importante della nostra vita, siamo animali sociali, già dalla nascita il primo bisogno che il bambino sente è quello di stabilire la relazione con qualcuno.

Senza relazioni interpersonali non esisterebbe la società in cui viviamo, non esisterebbe il progresso civile, scientifico e tecnologico. 

Le relazioni interpersonali ci permettono di scambiare opinioni e di apprendere dalle esperienze dell’altro. 

Soddisfano il nostro desiderio di ricevere amore, affetto, rispetto, protezione, aiuto, consigli.

Qualsiasi relazione è basata su rapporti tra individui coinvolti in un processo di comunicazione.

Non si può fare a meno della comunicazione in quanto, consapevolmente o meno, sia con gli altri sia con noi stessi, è la base delle interazioni.

Come molto probabilmente sai anche tu, alcuni studiosi hanno dimostrato che nei primi minuti di una nuova conoscenza noi "decidiamo" il 90% delle cose che riguardano la persona.

Nei primi istanti di un processo comunicazionale noi percepiamo dal nostro interlocutore il 55% dei messaggi provenienti dal linguaggio del corpo (Comunicazione Non Verbale) ovvero gesti, mimica facciale, postura, ecc.., il 30% del linguaggio para verbale (tono, ritmo, pause della voce, ecc..), il 15% dei messaggi provenienti dal linguaggio verbale.

Come si può notare la percentuale dell'impatto sul contenuto della comunicazione verbale (almeno nei primi momenti del rapporto) è assolutamente trascurabile.

Questo significa che in comunicazione esistono delle situazioni nelle quali la forma (linguaggio non verbale)  ha un potere d'impatto assai superiore rispetto al contenuto (linguaggio verbale).

In altre parole, non è tanto importante cosa diciamo, ma come lo diciamo...

La comunicazione verbale (CV) serve a scambiare informazioni e a trasmettere conoscenza, ma, nel settore delle relazioni interpersonali, la comunicazione Non Verbale (CNV) ha un peso decisivo.

Ogni volta che la comunicazione è il problema centrale della relazione, la comunicazione verbale è pressoché priva di significato.

Basti pensare ai nostri atti comunicativi in fase di corteggiamento, quando soccorriamo qualcuno, quando stabiliamo rapporti con i bambini piccoli o persone in preda a forti emozioni, sono tutte espressioni della Comunicazione Non Verbale e Para Verbale più che della Comunicazione Verbale.

La Comunicazione Non Verbale è una forma di comunicazione immediata, viene dal profondo, spesso è assolutamente inconscia, proprio per questo è facile dichiarare qualcosa di falso verbalmente, ma è difficile sostenerlo con il linguaggio del corpo.

Affinché la comunicazione sia produttiva, l'uomo ha la necessità di combinare il linguaggio Verbale con il linguaggio Non Verbale (sia nel ruolo di emittente che di ricevente).

È la conoscenza dei linguaggi emotivi Non Verbali, in grado di fornire una chiave di accesso al benessere attraverso un dialogo diretto e immediato con la propria sfera emotiva, istintuale o inconscio, a rappresentare uno strumento fondamentale quanto evoluto per comprendere se stessi e gli altri e per interagire in un contesto comunicativo relazionale di inedita, straordinaria efficacia.

Eppure, come dicono gli studiosi di tutto il mondo e le ampie ricerche e studi effettuati, se la CNV (Non Verbale) e CPV (Para Verbale) è così rilevante nelle interazioni con le persone, perché nessuno ci ha mai insegnato a comprendere e a parlare questa seconda lingua?

Si, parliamo proprio di una vera e propria lingua, diversa dalla lingua con cui ci rivolgiamo alla mente logico-razionale.

Anche Paul Ekman afferma che il linguaggio delle emozioni è una vera e propria “lingua”, che tutti parliamo, ma che, purtroppo, solo il 2% della popolazione riesce a capire correttamente.

Ed è vero!

Chi ha difficoltà a gestire le relazioni nei rapporti con la famiglia, al lavoro o con gli amici è perché, molto probabilmente, sta ignorando l'importanza dell'istanza emotiva.

Ma la colpa non è loro!

Il 98% delle persone non è consapevole dell'importanza di quella parte di noi che si nutre di Tensioni emotive, ossia dello stato tensionale che deriva da ogni evento o situazione che viviamo nella nostra quotidianità.

Quella parte di noi che ha un proprio modo di comunicare e di trasmettere le proprie emozioni, i propri stati d'animo, i propri pensieri, i propri disagi, i propri desideri più profondi e che si esprime attraverso gesti, segni, suoni, rumori, movimenti, comportamenti...

Ogni gesto istintivo che facciamo equivale ad un significato logico, ad esempio:

se Paolo, durante una conversazione, pronuncia la parola Libertà e Marco (il suo interlocutore) viene avanti con il corpo, quel movimento in avanti, piuttosto che indietro, ha un significato ben preciso. Se invece Marco si fosse grattato la parte destra della testa con la mano sinistra piuttosto che con la destra, ne avrebbe avuto un altro ben distinto.

Il linguaggio fatto di parole (comunicazione verbale) che comprende la nostra parte conscia è completamente diverso da quello che comprende la parte inconscia.

Importanti ricerche effettuate da Stefano Benemeglio, in oltre 50 anni di lavoro, e gli ultimi studi sulle neuro scienze hanno dimostrato che l’inconscio è il vero centro decisionale, la vera e propria "stanza dei bottoni" dove di decide tutto.

La maggior parte delle decisioni che assumiamo nella vita quotidiana sono quindi legate a meccanismi automatici pesantemente influenzati dalle emozioni che orientano scelte, preferenze e attitudini di pensiero.

Come abbiamo già detto, la parte inconscia si esprime attraverso i gesti, i segni, i suoni, i movimenti, i comportamenti e devi anche sapere che gestisce le regole che determinano le emotività, la quale, a sua volta, detta le nostre aspirazioni fondamentali, i nostri gusti e le nostre scelte di vita.

Per cui fidati...

se non sei in grado di comunicare direttamente anche alla parte inconscia delle persone con lo stesso linguaggio che esso comprende,

è praticamente impossibile, prima di tutto entrare velocemente in empatia e in sintonia con gli altri, e, in secondo luogo, sarà più difficile per te costruire e sviluppare relazioni private e lavorative, durature nel tempo, stimolanti e autentiche, basate sulla fiducia e sulla sincerità, sul rispetto reciproco e sulla condivisione.

In parole "povere" è difficile acquisire "punti"!

È proprio per questo motivo che hai bisogno di un Metodo TESTATO e COLLAUDATO su migliaia di persone, che ti consenta di

1 capire,

2 parlare

la lingua dell'istanza emotiva

... e di impararlo nei prossimi 3-6 mesi

Proprio come hanno fatto molti dei miei allievi...

Valeria: Addetta alle vendite

Maristella:Web Master-Allenatrice calcio

Franco: Studente

Roberto Baglini: Cardiologo

Devis: Life Coach-Analogista

Giulio: Mental Coach

Certamente la comunicazione emotiva, per il 98% delle persone, non è conforme al comune concetto di comunicazione.

Per noi occidentali comunicare vuol dire trasmettere un messaggio (trasferimento di dati da una persona trasmittente ad una persona ricevente).

Per trasmettere un messaggio si usa generalmente la parola.

La cultura occidentale ci dice di esprimere il messaggio il più chiaramente possibile, se vogliamo avere il massimo delle probabilità di ottenere che il nostro interlocutore ponga in atto quanto da noi richiesto:

...ma in questo, non vi è nulla di più inesatto!!

La capacità di persuasione, le cause scatenanti che costringono piacevolmente un interlocutore ad accettare ciò che noi proponiamo, sono considerate elementi non controllabili;

...si crede solo che esistano persone particolarmente abili nel toccare le "corde giuste" di un interlocutore.

Si parla di carisma senza sapere che cosa sia e come si ottenga;

...si lascia completamente al caso ed all'istinto tutto ciò che, nella comunicazione umana, serve per convincere.

Esprimere un messaggio il più chiaramente possibile, secondo la nostra cultura, significa fare attenzione alla tonalità della voce, alla sintassi, alla grammatica ed agli argomenti.

La parola è stata sempre considerata come unico veicolo per comunicare; così il politico comunica alla massa, il religioso ai suoi fedeli, il papà al figlio, il professore all'allievo, il fidanzato alla fidanzata, lo psicoterapeuta al paziente ed il paziente allo psicoterapeuta.

La cultura occidentale non ci ha mai permesso di comprendere realmente cosa siano le emozioni, come comunica l'inconscio, quale linguaggio specifico utilizza, come è possibile comunicare con l'inconscio del nostro interlocutore, con la sua anima.

Questo tipo di cultura ha spinto, chi dà poca rilevanza all'inconscio, a pensare che sia possibile comunicare con la parte più profonda del proprio essere nello stesso modo con cui si parla al capo-ufficio, all'amico, al partner,

ma nel mettere in atto questo tipo di comunicazione logica, inevitabilmente senza risposta, non ottiene altro che illusioni.

L'inconscio, o parte emotiva di noi stessi, non da rilevanza alla parola, ossia il tipo di linguaggio con cui ci si rivolge a lui; al contempo, i disagi e le preoccupazioni aumentano perché i problemi non hanno soluzioni, le aspettative non danno successo.

Il tipo di Comunicazione emotiva che scoprirai tra poco tende a far conoscere la realtà analogica, ossia del profondo, nella sua intima essenza.

La persona, secondo la Comunicazione Ipnotica Benemegliana, deve rendere un servizio analogico all'inconscio del soggetto con cui sta dialogando, se vuole raggiungere, in breve tempo, l'obiettivo che si aspetta.

Oggi possiamo affermare che i 4 pilastri dell'Ipnosi sono indubbiamente:

1 Franz A. Mesmer, che ha scoperto l'influenza ipnotica dell'energia, della fascinazione o magnetismo animale,

2 Sigmund Freud che dell'Ipnosi ha dato un'interpretazione psicoanalitica identificando nei "turbamenti" gli agenti ipnotici,

3 Milton H. Erickson presidente e fondatore della "Società Americana di Ipnosi Clinica" che fu il primo a vedere l'inconscio come qualcosa di completamente distinto e separato dalla mente conscia con la sua specifica consapevolezza, gettando le basi dell'Ipnosi quale dialogo verbale,

4 Stefano Benemeglio che ha scoperto la <<Comunicazione Analogica Non Verbale>> quale strumento che permette di comunicare direttamente con la sfera emotiva delle persone attraverso gesti, segni, suoni, movimenti, comportamenti, utilizzati da chi conosce questa disciplina, che può così comunicare con l'IO profondo di qualsiasi essere umano.

Se Sigmund Freud ha "scoperto" l'inconscio, Stefano Benemeglio ha scoperto come comunicare direttamente con esso come se fosse un <<ente presente>>, riuscendo quindi ad interagire e a negoziare con <<lui>> attraverso un dialogo relazionale in cui l'Ipnosi diventa comunicazione e la comunicazione diventa Ipnosi.

Dopo M.H. Erickson la continua ricerca dello Psicologo, Ipnologo, autore e ricercatore Stefano Benemeglio sul comportamento umano e sulla comunicazione ha dimostrato come toccamenti, gesti, suoni, segni geometrici (asta, cerchio, triangolo), rumori o variazioni della postura,

siano messaggi strutturati secondo un codice definito <<Analogico>> molto simile a quell'insieme di principi che Sigmund Freud identificò nella produzione di sogni, atti mancanti e lapsus.

Nella vita di tutti i giorni siamo immersi nelle relazioni con gli altri: relazioni famigliari, sentimentali, di coppia, sessuali, di amicizia, di vicinato, di lavoro.

Creare e mantenere rapporti sani, positivi e duraturi con le persone che ci circondano nella vita di tutti i giorni non è sempre una passeggiata.

Immagina che ci sia un metodo di comunicazione sicuro e testato che ti permetta di:

“inquadrare” le persone che ti stanno attorno,

capire meglio le persone,

capire (in tempo reale) cosa stanno pensando di te, o dei tuoi argomenti o delle tue azioni, scoprire se piaci o no o se ti stanno mentendo o ti stanno dicendo la verità,

individuare la chiave di accesso alla emotività delle persone,

Immagina inoltre che:

Tu sia in grado di stimolare la parte emotiva per acquisire quel necessario potenziale Emotivo al fine di diventare una persona:

Più Attraente, 
Più Sicuro di te, 
Più Carismatico e 
Più Importante ai loro occhi

Immagina inoltre ancora che:

tu sia capace di modellare la tua comunicazione e il tuo comportamento, in base ai feedback analogici ricevuti, in modo da adattarla alle effettive reazioni emotive del tuo interlocutore così che possa percepire, a livello inconscio, com’è piacevole e stimolante stare insieme a te rendendo, di conseguenza, migliorare quelle relazioni a te care, appianare divergenze, evitare fraintendimenti, e creare legami importanti sia sul lavoro che nella vita privata, sentimentale, affettiva, sessuale e passionale?

sia più facile e naturale per te far accettare e assecondare le tue richieste e, di conseguenza, soddisfare più rapidamente i tuoi desideri, offrendo nello stesso tempo un “servizio analogico” all’inconscio alla persona con cui stai interagendo.

Come sarebbe la tua vita?

Quali risultati avresti ottenuto?

MA DEL DR. ARMANDO STANO CI SI PUO' FIDARE?

Ecco cosa dicono di me alcune persone:

LUCIANELLA CORBEDDU

Conosco Amando Stano sin dalla fondazione dell’Accademia “ Stefano Benemeglio” delle Discipline Analogiche e poi dell’attuale UPDA ( Università Popolare “ Stefano Benemeglio” delle Discipline Analogiche) e, nella condivisione di questo percorso, ho sviluppato una sempre maggiore stima per la sua preparazione ed il suo efficace impegno nella divulgazione delle DAB, nel ruolo di Analogista e Docente di queste straordinarie conoscenze.


A questo si aggiungono la sua umanità e simpatia, doti che immancabilmente, e in particolare nel mondo analogico, aggiungono un ulteriore importante valore in grado si far sentire completamente a proprio agio chi si accinga a esplorare i sentieri delle affascinante scoperte Benemegliane.


Auguro dunque il miglior successo a questa nuova interessante iniziativa nella sua formula online, più che mai agevole e moderna

LUCIANELLA CORBEDDU

Se ancora non mi conosci sono Armando Stano e sono Dottore in Scienze e Tecniche Psicologiche, studioso e ricercatore nel campo della mente e del comportamento umano.

Sono un Analogista specializzato da oltre 15 anni in Comunicazione Analogica, Ipnosi Dinamica, Filosofia Analogica e FisioAnalogia.

Da 13 anni mi occupo anche dell’assistenza educativa e culturale dei bambini diversamente abili all’interno delle strutture scolastiche.

Insieme a Stefano Benemeglio (Psicologo, Ipnologo, ricercatore autore e creatore delle Discipline Analogiche) e Samuela Stano, ho fondato l’U.P.D.A., Università Popolare delle Discipline Analogiche Benemegliane.

L’U.P.D.A. ha lo scopo di diffondere la conoscenza e la metodologia delle Discipline Analogiche, ovvero delle Leggi e delle regole dei linguaggi emotivi dell’uomo e ad oggi che conta, più sedi in Italia e in Brasile.

ELENA

Ho conosciuto il Dr. Armando Stano tramite una mia amica che si ingessava alle DAB. Lei mi parlava tano del suo lavoro e di come l’ipnosi dinamica le stava cambiando la vita. Trovavo i suoi commenti molto interessanti ma allo stesso tempo non riuscivo a capire come potesse credere che avrebbe trovato le rispose o ottenuto giovamenti a queste “strane sedute” di non-piscoterapia.


Un giorno, dopo aver vissuto l’ennesimo attacco di panico decido di seguire il consigli della mia amica e di chiamare il Dr. Armando Stano.Mi sono presentata a lui da regina delle scettiche.E’ molo difficile descrivere cosa avvenne in quella seduta, stavo li, in primi, oscillavo, lui parlava al mio inconscio, io oscillavo, piano piano il mio inconscio ci potava indietro nel tempo a rivivere emozioni assopite. Poi arrivò la fine della seduta. Non totalmente convinta di quanto sia stato utile il lavoro svolto, trascorrono i giorni e mi accorgo che il panico, quella brutta sensazione che in quel periodo mi rincorreva semplicemente non c’era più! Scomparsa!Da allora i successi sono stati tanti con risultati strabilianti e non parlo solo di benessere psichico, ma anche fisico.Ho imparato quanto le emozioni siano significative e quanto possano incidere parole, vissuti e persone sul nostro carattere, la nostra vita sociale, il nostro umore, la nostra salute, il nostro benessere mentale. Quel tizio di nome inconscio quante ne sa!!Grazie al Dr. Amando e al suo lavoro ho rapidamente abbattuto tanti “muri emotivi” e oggi sono una persona più felice. Questa è la mia esperienza da regina delle scettiche

ELENA
DANNI FILIPPINI

Vorrei spendere 2 parole per esprimere la mia impressione o opinione riguardo a questo percorso che si è appena definito.


Preferisco usare la parla definito perchè non è un diploma che rende un Analogista una persona, ma è solo il punto di partenza per continuare la strada del perfezionamento e della conoscenza. Questo percorso di studi non è soltanto l’occasione di aiutare gli altri, ma sopratutto di imparare a conoscere se stessi analizzandosi da un punto di vita “analogico”, ossia in modo profondo e molto intimo.


Non è cosa semplice effettuare un viaggio introspettivo e di conoscenza interiore. In questo percorso non posso esprimere la mia gratitudine per Armando Stano, una persona umile e preparata oltre che un grande professionista professore.


Ritengo che un professore debba essere in grado di rendere ciò che è difficile in facile e questo è possibile grazie alla passione a alla sicurezza che si ha nei confronti della materia. Ebbene è questo che ho trovato in Armando.


Ho sempre pensato che l’umiltà fosse una delle qualità fondamentali per valutare un professionista e in Armando, oltre a questa qualità, ho scoperto l’attenzione all’individuo. L’individuo è unico e come tale deve essere trattato, apprezzato e amato. Sono molte le emozioni che mi ha trasmesso in questo percorso e sulle patena descritte sono soltanto una parte di queste.

DANNI FILIPPINI

Ma ora è il momento che anche TU inizi a ottenere i tuoi risultati..

E per renderti la cosa più  semplice, ho deciso di fare quello che nessun altro FARA' MAI!

Ti darò NON solo qualche spunto, trucco o consiglio, ma...

Ho intenzione di rivelarti tutto quello che è stato scoperto da Stefano Benemeglio in 55 anni di duro lavoro sulla Comunicazione Emotiva

Per cui adesso se vuoi....

arrow

"Scopri come accedere al Primo e Unico Per-Corso Professionale di Formazione Online, in Italia e al Mondo, sulla COMUNICAZIONE ANALOGICA che ha permesso, in 12 settimane, a centinaia di persone di RIVOLUZIONARE il modo di interagire con gli altri e migliorare notevolmente e velocemente le proprie relazioni interpersonali con la famiglia, con gli amici, in ambito lavorativo, nella seduzione, attraverso la conoscenza del Linguaggio Segreto dell’Inconscio.

(Anche se è la prima volta che ti approcci a qualcosa del genere)

NOTA: ByPassando i Meccanismi di Difesa Della Mente Logico/Razionale

(Entra nel Master Online)

Clicca su Play e fai un Mini Tour...

La Comunicazione Analogica è un sistema di Comunicazione Integrale, collaudato e Testato su migliaia di persone, in grado di migliorare enormemente le tue relazioni private e professionali entro 4 settimane, attraverso la conoscenza del linguaggio segreto dell’inconscio.

Una volta imparato il METODO O.S.O. che è il cuore pulsante della Comunicazione Analogica:

IMPARA AD OSSERVARE

IMPARA A STIMOLARE

IMPARA AD OTTENERE

rimarrà tuo per sempre e lo potrai applicare ovunque: in famiglia, al lavoro, con gli amici!!

Ma per poter ottenere i risultati ancora più IMPORTANTI e in maniera più facile e veloce, oltre a capire e decodificare il linguaggio dell'inconscio in maniera ancora più precisa e dettagliata, devi saper dialogare direttamente con la parte più profonda delle persone e lo puoi fare solo comunicando in maniera ANALOGICA, attraverso i 3 sistemi specifici della Comunicazione Analogica che insegno al Master...

  1. Il sistema Energetico, composto dai 4 canali: Prossemica, Cinesica, Paralinguistica e Digitale
  2. Il sistema Simbolico, realizzabile impiegando i 3 simboli archetipici Asta, Triangolo, Cerchio (simboli corrispondenti rispettivamente al Padre, Alla Madre, a noi Stessi)
  3. Il Simbolismo Analogico Energetico, attuabile con l'impiego di parole che, oltre al valore logico tradizionale, hanno anche una valenza emotiva sul piano soggettivo e quindi possono essere impiegata per offrire un servizio analogico.

Se oltre a capire la lingua dell'inconscio, impari anche a parlarla attraverso questi 3 sistemi di Comunicazione Analogica che ti ho appena rivelato,

allora riuscirai a capire di più le persone e di conseguenza non solo a non farti “incantare” dai manipolatori, ma sarai, in grado più facilmente e rapidamente, di aiutare, convincere, persuadere, sedurre educare, conquistare il cuore o la fiducia di qualsiasi persona che interagisce con te...

Grazie alle scoperte di Stefano Benemeglio sulla Comunicazione Analogica siamo riusciti ad aiutare migliaia di clienti a raggiungere più facilmente e velocemente i loro obiettivi, tra cui:

Appassionati della Materia,
Psicologi,
Psicoterapeuti,
Psichiatri,
Medici,
Assistenti Sociali e Sanitari,
Sociologi,
Studenti di Psicologia,
Studenti di Medicina e di Psichiatria,
Educatori,
Insegnanti,
Addetti alle Relazioni Pubbliche,
Consulenti,
Promotori Finanziari,
Manager,
Pubblicitari,
Commercianti,
Liberi Professionisti,
Studenti Universitari,
Forze dell'Ordine,
Avvocati,
Allenatori,
Coach, ecc

Devis: Life Coach-Analogista

Emanuele: Mental Coach-Analogista

Valeria: Addetta Vendite

Enzo Alessi: Industria

Monica: Medico Anestesista

Francesco: Insegnante di canto

OLTRE 55 ANNI DI STUDI E RICERCHE CONDENSATI ALL'INTERNO DEL MASTER ONLINE

In questo Master ho messo a tua disposizione oltre 16 anni della mia esperienza + oltre 55 anni di studi e ricerche di Stefano Benemeglio.

Ti insegnerò tutti i trucchi e i segreti del mestiere e ti elencherò anche tutti gli errori da non fare, dandoti tutte le soluzioni alle difficoltà e agli ostacoli che potrai incontrare lungo il tuo percorso di studio per diventare un Esperto in Comunicazione Analogica Strategica. 

UNICO AL MONDO

Questo Master Online è un percorso formativo esclusivo e unico nel suo genere,  fatto di video lezioni registrate di altissima qualità, che non troverai da nessun'altra parte, né in Italia, né in Europa, né nel resto del mondo e che ti consentirà di decodificare il linguaggio dell'Inconscio e dialogarci direttamente in maniera semplice, veloce ed elegante.

Più precisamente, sarai in grado di:

  • individuare la tipologia comportamentale e scoprire le reali intenzioni della persona con cui stai parlando, scoprire quando ti stanno mentendo o dicendo la verità, verificare in tempo reale se i tuoi argomenti o le tue azioni sono gradite o rifiutate dall’inconscio del tuo interlocutore, capire se piaci o non ad una persona, scoprire la chiave d'accesso alla sua emotività,
  • saper stimolare emotivamente la parte inconscia delle persone con cui interagisci per acquisire potenziale Emotivo al fine di diventare persona Attraente, Carismatica e Importante ai loro occhi,
  • saper modellare la tua comunicazione e il tuo comportamento, in base ai feedback analogici ricevuti, in modo da adattarla alle effettive reazioni emotive del tuo interlocutore affinché possa percepire, a livello inconscio, com’è piacevole e stimolante stare insieme a te rendendo, di conseguenza, più facile e naturale far accettare e assecondare le tue richieste in modo da soddisfare più rapidamente i tuoi desideri, offrendo nello stesso tempo un “servizio analogico” all’inconscio alla persona con cui stai interagendo.

Valeria: Addetta alle Vendite

Franco: Studente

Giulia: Dentista

Giulio: Insegnante di canto

Ok, allora supponiamo:

"Va bene Armando, sono interessato al Master Online in Comunicazione Analogica Strategica ma...
in che cosa consiste esattamente?
Quali video lezioni ricevo online all'interno del portale in cui posso accedere 24 ore su 24 per sempre?"

... E' presto detto 🙂

Quello che segue è esattamente  quello che scoprirai  all'interno del Master Online:

# SEZIONE INZIA DA QUI

  • SEZIONE INIZIA DA QUI -> dove potrai trovare la parte introduttiva, in cui ti spiego quella che è la Comunicazione Analogica Strategica, quali sono le possibilità che ti offre e quelli che sono gli obiettivi che puoi raggiungere e conquistare attraverso lo studio e la conoscenza di questa disciplina.
  • INTRODUZIONE -> Andremo a scoprire come è nata, da dove trae le sue origini e soprattutto quali sono le basi fondamentali.

Capiremo insieme perché la comunicazione è così importante, soprattutto la CA, quindi la comunicazione non verbale in sé.

Esistono tanti corsi legati alla comunicazione non verbale ma quello che svisceriamo in questo Master ci porterà a raggiungere degli obiettivi più significativi, perché ci porterà a entrare in una dinamica, in un sistema che ci permette di riconoscere in maniera significativa quelle che sono le reali emozioni, le reali intenzioni nostre e dei nostri interlocutori.

Quindi andremo a trattare un aspetto fondamentale che ci farà cambiare non soltanto il modello comunicativo e, quindi, il segmento comunicativo della nostra vita, ma ci porterà anche un cambiamento totale di tutto il nostro percorso evolutivo.

  • ATOMO DELLA COMUNICAZIONE -> Qui andremo trattare l’atomo base

In questa lezione scoprirai qual è l’elemento fondamentale da dover tenere in considerazione nella CA per poter gestire e acquisire le competenze per una comunicazione strategico-emotiva efficace.
Sempre in questo video ti presento l’atomo fondamentale della CANV: si tratta della Tensione Emotiva, un concetto che andiamo ad approfondire.
Questa Tensione si manifesta attraverso la differenza tra esigenza e appagamento dell'esigenza stessa.
Questa differenza la chiamiamo Tensione Emotiva o Distonia e ti spiegherò in maniera approfondita questo concetto fondamentale.

  • GRATIFICAZIONI E PENALIZZAZIONI -> Nelle sezioni precedenti abbiamo parlato dell’atomo base della CA e quindi di tutta la parte legata al concetto di esigenza, di distonia e alla differenza che c’è tra le due istanze che compongono il nostro Io: l’istanza razionale e l’istanza analogica.

Con le lezioni in questa sezione andremo ad approfondire sempre di più il concetto legato alla distonia vista come esigenza e, quindi, anche come turbamento.

Ricordati che questi elementi, distonia-esigenza-turbamento, li possiamo assimilare insieme come se fossero sinonimi l’uno dell’altro.

Andremo ad approfondire questi concetti entrando in quelle famose aree esperienziali della nostra vita che chiamiamo Punti Distonici e ci concentreremo in maniera specifica su ogni settore analizzandolo in maniera precisa e settoriale. Sempre in questa sezione andremo ad approfondire il concetto di gratificazione e penalizzazione partendo dall’assioma Benemegliano

“Chi penalizza viene gratificato e chi gratifica viene penalizzato”.

L’inconscio si nutre e sopravvive grazie alle emozioni e, quindi, nel momento in cui diamo questo cibo energetico all’inconscio del nostro interlocutore, accade che quest’ultimo ci darà in cambio quello di cui abbiamo bisogno. Di cosa abbiamo bisogno per esempio noi durante un atto comunicativo?

Di acquisire potenziale.

Quindi, più creiamo un atto di penalizzazione, una comunicazione penalizzante, più l’inconscio del nostro interlocutore si nutre di stato tensionale ed emotivo, più acquisiamo potenziale.

Questa è una regola fondamentale della Comunicazione Analogica. Qualsiasi tipo di comunicazione si basa su questo concetto. Per poter creare una comunicazione efficace bisogna aumentare lo stato di tensione.

Questa cosa la devi tenere ben chiara in mente, perché nel momento in cui affronti un qualunque tipo di segmento comunicativo devi ricordarti che se non crei tensione hai già fallito in partenza!

Quindi, il tuo obiettivo sarà quello di aumentare lo stato tensionale. Vedremo, nel corso di queste lezioni in questa sezione, dove possiamo andare a mirare in maniera specifica dal punto di vista dell’esperienza della vita, nostra e del nostro interlocutore, per andare a trovare queste fonti di stimolazione.

  • 5 AREE ESPERENZIALI -> Queste aree rappresentano dei punti crucciali della nostra vita nei quali si possono manifestare, in maniera significativa, tutte queste distonie, alias turbamenti. Queste aree vengono chiamati Punti Distonici, proprio perché sono dei punti in cui si possono manifestare delle distonie importanti.

Sono cinque aree esperienziali e sono classificate in ordine di importanza, non sono messe così a caso, partendo dalla prima, che è quella più significativa fino ad arrivare all’ultima che è quella meno significativa, ma comunque importante per tutto lo sviluppo del nostro vissuto.

  • Rapporto di relazione con la famiglia d’origine
  • Rapporti sentimentali affettivi
  • Rapporti sessuali passionali
  • Auto realizzazione intesa come auto realizzazione professionale e personale
  • Disturbi e alterazioni della sfera emotiva e comportamentale

Finora abbiamo affrontato la parte introduttiva della conoscenza delle Discipline Analogiche in cui abbiamo trattato degli argomenti importantissimi come l'atomo base della CANV, lo stato di tensione, lo stato di esigenza, la differenza che c'è fra gratificazioni e penalizzazioni, argomento che andremo ad affrontare anche nella parte più pratica e abbiamo parlato anche di quelle che sono le aree esperienziali della nostra vita e quindi i famosi cinque Punti Distonici.

Adesso entriamo nel vivo del corso e vediamo in modo più specifico in tre moduli: Modulo 1 “Imparare ad osservare”, modulo 2 “Imparare a stimolare”, modulo 3 “Imparare a stimolare”.

# MODULO 1 IMPARA AD OSSERVARE

  • IMPARA AD OSSERVARE-> dedicato all’osservazione

Ma non solo dedicato all' OSSERVAZIONE, in questo modulo imparerai anche a migliorare sempre di più la tua capacità osservativa, di riuscire a comprendere quelli che sono gli atti analogici, quindi tutti quegli atti di scarico, di gratificazione (atti di rifiuto) e di penalizzazione (atti di gradimento) che il tuo interlocutore emette e che ti servono da faro guida per capire se la tua comunicazione e le tue strategie stanno andando nella direzione giusta o se hai la necessità di modificare qualcosa.

# MODULO 2 IMPARA A STIMOLARE

  • IMPARA A STIMOLARE-> quello che ti spiego qui, in maniera molto approfondita e dettagliata, sono tutte le tecniche che esistono all’interno della Comunicazione Analogica Strategica che ti permettono di essere fonte di stimolazione per gli altri, ossia quelle tecniche che ti insegnano a creare stato tensionale, ad acquisire potenziale e poter diventare significativo e importante per gli altri al fine dell’ottenimento di assenso e consenso. Attraverso la conoscenza della Comunicazione Analogica imparerai a parlare con l’inconscio di qualsiasi persona, attraverso il SISTEMA ENERGETICO e il SISTEMA SIMBOLICO.

IL SISTEMA ENERGETICO E' IL PRIMO CHE IMPARERAI

Il SISTEMA ENERGETICO è nato dagli studi e dalle ricerche che Benemeglio ha fatto in diversi settori (quello esoterico e quello del comportamento umano) ed è composto da 4 canali:

  • Prossemica
  • Cinesica
  • Digitale
  • Paralinguistica
  • 1° Canale: Prossemica

La prossemica, cioè la gestione dello spazio interpersonale.

Gli atti analogici prossemici consistono in avvicinamenti ed allontanamenti verso il nostro interlocutore e rappresentano delle vere e proprie verifiche analogiche di accettazione o di rifiuto; tali variazioni avvengono in funzione del gradimento analogico rispetto alla tematica del discorso espresso o dal nostro comportamento generale.

  • 2° Canale:Cinesica

La Cinesica, cioè l’utilizzo dei gesti e della gestione della gesticolazione nello spazio che il nostro interlocutore o noi mettiamo in atto. Abbiamo tre possibilità di gestione della gesticolazione, cioè possiamo distinguere 3 zone di gesticolazione in cui suddividiamo il corpo:

#1 la zona della testa,
#2 la zona del busto,
#3 la zona degli arti inferiori.

Ognuna di queste zone ha un organo più importante

La 1° zona è rappresentata dalla testa, è dove c’è il cervello, e una gesticolazione all’altezza della testa si riferisce al 4° e 5° punto distonico (autorealizzazione personale o professionale e disagi dell’emotività e del comportamento, cioè fattori legati ad aspetti sintomatici come ansia, angoscia paura, paranoia ecc.., oppure a difficoltà e disagi realizzativi persona o professionali.

La 2° zona è rappresentata dal busto; qui l'organo principale è il cuore, che rappresenta l'aspetto emotivo, legato ai rapporti sentimentali affettivi (2° punto distonico) e alla famiglia d'origine (1°punto distonico). Una gesticolazione della persona a questa altezza ci dice che l'individuo ha un forte disagio, problema, turbamento con i propri genitori o con il proprio partner o con qualcuno della propria famiglia.

La 3° zona è rappresentata dalla vita in giù nella quale gli organi principale sono i genitali. Qui abbiamo il 3° punto distonico, rapporti sessuali passionali. Notiamo questo gesto quando ci troviamo di fronte a individui che mentre parlano, gesticolano tenendo le mani verso il basso, oppure toccandosi sulle gambe o infilando le mani in tasca. Se gesticola a questa altezza allora ci fa capire che ha qualche distonia a livello sessuale o passionale

  • 3° Canale:Digitale

Questo sistema rappresenta tutti quei toccamenti che l'individuo compie su sé stesso, sugli altri o su di te. Quindi la persona può toccare sé stesso mentre comunica o può toccare te. Come per la cinesica anche la digitale ha la stessa decodifica nelle tre fasce: toccare all'altezza della testa, all'altezza del busto e all'altezza delle gambe.

  • 4° Canale: Paralinguistica

E' l'utilizzo di suoni vocali e strumentali che noi o il nostro interlocutore possiamo emettere, quindi ad esempio il tamburellare con le dita sul tavolo piuttosto che sul corpo o anche l'utilizzo del tono della voce, il battito delle mani, battere il piede per terra, ecc..

La paralinguistica è un canale di comunicazione molto potente, perchè aggancia l’inconscio delle persone in modo molto forte. Questo è dovuto, molto probabilmente, al fatto che è un segnale di comunicazione non verbale primordiale, infatti una delle prime esperienze sensoriali ed emotive vissute dal feto è un suono: il battito cardiaco della mamma…

IL SISTEMA SIMBOLICO E' IL SECONDO MODELLO COMUNICATIVO CHE IMPARERAI

Il secondo sistema di comunicazione che imparerai è il SISTEMA SIMBOLICO (ASTA legato al concetto di padre, di figura maschile, CERCHIO legato al concetto di noi stessi, TRIANGOLO legato al concetto di mamma, di figura femminile), che è quello più importante della Comunicazione Analogica. 

Il sistema simbolico aggiunge degli elementi significativi importantissimi al sistema energetico, perché non va soltanto ad interpretare dal punto di vista emotivo ed energetico le stimolazioni, ma va a rappresentare dei veri e propri sistemi di identificazione comportamentale dell'essere umano legati al vissuto emotivo ed esperienziale.

Qui imparerai a stimolare l’inconscio delle persone, attraverso l'utilizzo di sistemi unici ed esclusivi che non troverai da nessun altra parte, per acquisire potenziale, cioè per creare coinvolgimento emotivo al fine di ottenere assenso e consenso. 

Se hai fatto una piccola ricerca prima di arrivare in questa pagina saprai che il sistema simbolico è stato quello che ha maggiormente caratterizzato, nel corso del tempo, le Discipline Analogiche e la CA.

È stato il sistema che per più tempo è stato utilizzato da Stefano Benemeglio e da tutti i più grandi comunicatori nell'ambito della CA proprio per gestire in maniera significativa ed efficace qualunque tipo di relazione strategica.

Il simbolismo comunicazionale è uno strumento potentissimo perché ci permette di individuare e classificare l'individuo in Tipologie Analogiche di appartenenza.

Questo capacità ti permette di creare delle strategie efficaci per ogni individuo specifico nel momento specifico! Incredibile!

Inoltre, in funzione di come interagiscono tra di loro questi simboli,, (asta, cerchio, triangolo) avrai una mappa di identificazione tipologica che ti da informazioni importantissime sul tuo interlocutore:

Per esempio:

  • ti dice qual è il suo vissuto storico,
  • quali sono le tappe evolutive che ha avuto dal punto di vista della sua identificazione,
  • qual è il suo conflitto attuale e soprattutto:

quali sono le modalità che ha di relazionarsi e di pensare…

Quindi attenzione perché la CA, attraverso lo strumento del Simbolismo Comunicazionale, ti aprirà nuovi orizzonti dal punto di vista del comportamento e delle strategie efficaci…

Dopodiché ti insegnerò a gestire la comunicazione per Distonia (essere e avere). Da qui in poi ti si aprirà un universo dal punto di vista comunicativo.

“Soltanto” attraverso la conoscenza di questi due elementi (Essere e Avere) puoi già essere in grado di ottenere assenso e consenso.

Facciamo un esempio pratico:

incontri un individuo distonico dell’avere, che può essere un tuo familiare, un tuo caro, ma anche un tuo potenziale cliente.

Se hai scoperto che è vincolato al possesso, sai già che vive un aggancio emotivo nei confronti del possesso, cioè a lui piace possedere e quindi se vuoi conquistare la fiducia del suo inconscio, sai che devi farlo possedere.

Adesso, potrai chiederti “Sì, ma cosa devo fargli possedere, un oggetto, un prodotto, qualcosa?

Non ha importanza, lo possiamo identificare attraverso un concetto, un’idea, un oggetto, una persona e così via; devi essere tu a stabilire quello che puoi fargli possedere.

Prendiamo come esempio la gestione di un appuntamento con un tuo cliente o una persona che ti piace o qualunque persona distonica dell’avere, come possiamo relazionarci per fare in modo che il suo inconscio si coinvolga e che poi ci premi assecondando più facilmente le nostre richieste?

Se sai che è distonico dell’avere (ama possedere) nel momento in cui prenderai l’appuntamento gli dovrai dire:

“Allora ok Roberta, ci vediamo il giorno [12 agosto] alle ore [12:00 in punto] in piazzale Loreto a Milano”.

Per cui quando sarà ora di fissare un appuntamento, non farai il “difficile” del tipo:

devo prima vedere la mia agenda e poi ti dico quando incontrarci”, ma gli darai immediata disponibilità, facendogli capire che sei a sua disposizione.

Con questo tipo di comportamento è come se tu ti facessi possedere mettendoti a sua completa disposizione.

In questa maniera cosa stai facendo? Stai amplificando la sua esigenza, ricreando quello che lui ha già vissuto nel corso della sua vita passata, stimolando quindi uno stato tensionale.

Quando gli dici:

“sono a tua completa disposizione, ci vediamo il giorno X alle ore X in tal punto”

tu stai dando un sevizio analogico al suo inconscio, che è quello di nutristi delle emozioni del possedere, ma nello stesso tempo tu stai acquisendo potenziale emotivo che potrai spenderlo quando gli farai la tua richiesta.

Quindi il risultato del tuo comportamento sarà che:
1 ovviamente il cliente ti dirà di sì,
2 sicuramente sarà puntuale all’appuntamento e
3 difficilmente ti darà disdetta.

Attenzione perchè l’eccesso è sempre sganciante quindi dobbiamo fare attenzione come comunicatori a calibrare sempre in maniera molto attenta questa situazione.

# MODULO 3 IMPARA AD OTTENERE

  • IMPARA A OTTENERE-> In questo modulo andremo a unire insieme il modulo 1 e 2 al fine di avere il meglio del meglio delle strategie comunicative che ti serviranno nella vita di tutti i giorni per raggiungere tutti gli obiettivi di cui abbiamo parlato fino a questo momento, quindi una migliore gestione della realizzazione personale e professionale, dei rapporti interpersonali, per migliorare il benessere e la qualità della tua vita. Qui andremo a capire come imparare ad ottenere: ottenere cosa? Ottenere il tuo obiettivo, il tuo risultato, quello che tu hai prefissato come Oggetto di Desiderio della strategia, ossia ottenere assenso e consenso, migliorare le relazioni significative e le relazioni strategiche.
  • STRUTTURA BASE E ALTERATA -> Vedremo come queste due strutture reagiscono e gestiscono le loro difficoltà in maniera totalmente diversa e, soprattutto, entreremo nello specifico andando a individuare, dal punto di vista comportamentale, se stiamo interagendo con una struttura base o con una struttura alterata. Andremo a vedere, poi, come si creano le dinamiche e le problematiche all’interno della struttura base e della struttura alterata e faremo anche degli esempi pratici per capire effettivamente come poter gestire, dal punto di vista strategico, i vari tipi di struttura: l’essere base e l'essere alterato, l’avere base e l'avere alterato.
  • TIPOLOGIE DI APPARTENENZA -> In queste lezioni ti spiegherò, attraverso l’identificazione di quella distonia di cui abbiamo parlato nella lezione precedente, come nella mente dell’individuo si creano dei processi identificativi che poi porteranno alla nascita di quelle che sono le Tipologie Analogiche di appartenenza.
  • TIPOLOGIE GENITORIALI -> come si formano, quali sono, come si identificano e come le possiamo gestire dal punto di vista dello stato tensionale e, quindi, della comunicazione strategica ed efficace
  • TIPOLOGIE EGOCENTRICHE -> partendo da come si creano e da come si formano, approfondiremo singolarmente, quindi tipologia per tipologia, tutte le tipologie egocentriche che abbiamo incontrato fino a questo momento, questo perché, come ti avevo anticipato, le tipologie egocentriche dal punto di vista statistico sono quelle che incontrerai con più facilità nel relazionarti con gli altri.

Quindi vedremo come gestirle (sia dal punto di vista della genesi storica, ma soprattutto delle strategie comunicative efficaci), per poter creare/acquisire potenziale, diventare persona significativa e ottenere assenso e consenso e quindi conquistare i tuoi obiettivi e i tuoi oggetti di desiderio.

  • In PIU' (EXTRA) LA TRIADE -> La triade è un elemento importantissimo della Comunicazione Analogica Strategica perché ti permette di entrare nella vera e propria dinamica relazionale, un po’ come se fossi all’interno della testa del tuo interlocutore, ma non solo del tuo interlocutore, ms anche nella tua testa...per capire quelle che sono le dinamiche comportamentali, e soprattutto i ruoli che ogni individuo può ricoprire all’interno della testa dell’altro e di come vengono gestiti. Quindi vedremo quali sono questi ruoli all’interno di una triade, quali sono le triadi specifiche originarie di ogni tipologia e poi le triadi che si generano sempre all’interno della testa dell’individuo e che proietta all’esterno rispetto alla triade originaria familiare. Ovviamente ti darò delle regole fondamentali per il riconoscimento e l’identificazione della triade stessa.

Il bello è che apprenderai tutto questo con:

Oltre 75 video lezioni di puro contenuto che ti guideranno Passo-Passo verso le azioni GIUSTE da svolgere nei momenti GIUSTI...per ottenere risultati nel minor tempo possibile...

e che potrai guardare quando vuoi e come vuoi, senza fretta, perchè rimarranno tue per sempre!!

E' un percorso completo!!

Emanuele: Coach per Sportivi

Francesco: Insegnante di canto

Devis: Life Coach-Analogista

Franco: 18 anni

Ricapitolando, ecco in che cosa consiste esattamente...

il Master Online in Comunicazione Analogica Strategica

Il Master è un portale di formazione dove si può accedere Online, completo di oltre 75 video lezioni dedicate interamente al linguaggio segreto dell'inconscio, sono frutto di ricerche e studi compiuti in oltre 55 anni dallo Psicologo e Ipnologo Stefano Benemeglio, dove potrai studiare, ripassare e aggiornarti tutti i giorni, senza limiti di tempo per 365 GIORNI ALL'ANNO - 24 ORE SU 24 per diventare un VERO ESPERTO in Comunicazione Analogica Non Verbale.

Dopo il tuo acquisto ti verrà fornita una username e una password con le quali potrai accedere ad un’area riservata ed esclusiva dove troverai circa 50 video su oltre 75 lezioni one-to-one in cui, davanti alla videocamera e alla lavagna, ti spiego la Teoria, ti rivelo le Strategie e le Tecniche di CA aggiornate al corrente anno.

Nelle restanti lezioni invece, ci sono sempre io, ma in compagnia di due modelli con i quali ti faccio vedere praticamente come utilizzare teoria, le strategie e le tecniche (spiegate nelle video lezioni) nella vita di tutti i giorni.

In questo Master ti metterò a disposizione oltre 16 anni della mia esperienza, dove ti insegnerò tutti i trucchi e i segreti del mestiere e ti elencherò anche tutti gli errori da non fare dandoti tutte le soluzioni alle difficoltà e agli ostacoli che potrai incontrare lungo il tuo percorso di studio per diventare un Esperto in Comunicazione Analogica Strategica.

Da qui alla fine del Master Online, avrai in mano tutti gli strumenti pratici e testati sul campo (e non teoria) per acquisire un pieno controllo della Comunicazione Analogica Non Verbale

Sarà esattamente come prendere delle lezioni dal vivo, ma standotene tranquillamente a casa tua, senza spendere neanche un centesimo di benzina, di autostrada, senza spendere neanche un centesimo per pranzare e cenare o per alloggiare in un hotel.

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

Al termine del percorso, dopo un breve test online con una serie di domande specifiche sui 3 punti fondamentali (O.S.O.), riceverai l'attestato di partecipazione firmato direttamente da Armando Stano

L'UNICO CORSO ONLINE SULLA CA MARCHIATO CON IL BOLLINO BLU SB 

Il bollino blu indica il riconoscimento della qualità, della conformità e del valore riconosciuto direttamente da Stefano Benemeglio, padre delle Discipline Analogiche psicologo, ipnologo, ricercatore, autore di studi dedicati al comportamento umano e fondatore dell'UPDA (Università Popolare delle Discipline Analogiche) che a sua volta è socia della CNUPI Confederazione Nazionale delle Università Popolari Italiane la quale:

  1. Ha personalità giuridica riconosciuta dal Ministero della Pubblica Istruzione, Università e Ricerca Scientifica, cfr. GU 203 del 30.8.91.
  2. È iscritta all’Anagrafe Nazionale degli Istituti di Ricerca, cod.4179OYCU.
  3. È accreditata quale Ente di Formazione ai sensi del DM 177/2000.
  4. È Socia dell’European Association of the Education of the Adults.

Prezzo di Listino 1.990€ (iva compresa)

L’unico modo per iscriversi al Master Online è 1) scegliere il pacchetto di lezioni che preferisci e 2) cliccare il pulsante arancione CANDIDATI ORA.
Sarai reindirizzato all'interno di un calendario in cui potrai 3) fissare un appuntamento telefonico con il nostro consulente di fiducia che risponderà alle tue domande e ti darà tutte le informazioni per iscriverti e bloccare il prezzo promozionale con tutti i bonus!

Hai dubbi o hai bisogno di aiuto?

 Se hai domande o hai bisogno di aiuto ti basta scrivere alla livechat che trovi qui in basso a destra nella pagina. Marco o Paola ti aiuteranno il prima possibile!

Oppure

PRIVACY I Cookie Policy GDPR I
© 2019 Comunicazione Analogica Strategica
GROWTH STRATEGIES P.IVA 12039250019
Marketing Manager: Mirisola Marco

 

This Website is not a part of Facebook™ or Facebook™ Inc. Additionally, this site is NOT endorsed by Facebook™ in any way. Facebook™ is a trademark of Facebook™ Inc.

Questo sito non fa parte di Facebook™ o Facebook™ Inc. Inoltre, questo sito NON è approvato da Facebook™ in alcun modo. Facebook™ è un marchio registrato di Facebook™, Inc.